Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale

Bando

Avviso per la concessione di incentivi finalizzati a sostenere le imprese operanti nei seguenti Ambiti: “Sistema produttivo della Cultura” e “Nuovi prodotti e servizi per il turismo culturale”

 Rivolto alle Micro, Piccole o Medie Imprese (MPMI)


Avviso pubblico per la concessione di incentivi finalizzati a sostenere le imprese sul "Sistema produttivo della Cultura" e sui "Nuovi prodotti e servizi per il turismo culturale" (DD n. 164 del 30 luglio 2018 pubblicato sul Burc speciale del 31 luglio 2018). 

L’obiettivo del provvedimento della Giunta Regionale è migliorare la qualità dell’offerta culturale esistente attraverso il sostegno alle imprese economiche di settore, stimolando la creazione di nuovi servizi e l’innovazione dei processi.

Complessivamente vengono stanziati 10 milioni di euro così suddivisi:

  • 4 milioni per gli interventi relativi all’ Ambito 1 "Sistema produttivo della Cultura";
  • 6 milioni per gli interventi relativi all’Ambito 2 "Nuovi prodotti e servizi per il turismo culturale".

Il primo Ambito si rivolge prevalentemente al sostegno delle imprese esistenti nel settore della cultura attraverso processi tradizionali e punta al loro rafforzamento, mentre il secondo Ambito è rivolto a quelle imprese che vogliono fare sperimentazione tecnologica e di settore, interfacciandosi con altri settori quali l’industria creativa, la manifattura, l’alta tecnologia e il turismo.

Possono presentare domanda di agevolazione le Micro, Piccole o Medie Imprese (MPMI), che operano nella sfera del patrimonio culturale storico e artistico, delle produzioni dei contenuti culturali, della cultura materiale e delle attività correlate, secondo le specifiche di cui all’Avviso.

L'entità massima del contributo concedibile è pari per l’Ambito 1 all’80% delle spese ammissibili, mentre per l’Ambito 2 al 60% delle spese ammissibili.


L'Avviso pubblicato sul BURC n. 53 del 31 luglio 2018, disciplina i criteri, le condizioni e le modalità per la concessione dei finanziamenti:


Documento Allegato Avviso Pubblico Versione pdf dell'atto

Documento Allegato Allegato 2a -Ambito 1- aggregazioni- Sistema produttivo della Cultura_rev Versione pdf dell'atto

Documento Allegato Allegato 2a -Ambito 1- per Rete Contratto- Sistema produttivo della Cultura_rev Versione pdf dell'atto

Documento Allegato Allegato 2a -Ambito 1-Sistema produttivo della Cultura_rev Versione pdf dell'atto

Documento Allegato facsimile DOMANDA DI ACCESSO - Aggregazione - Ambito 1 Versione pdf dell'atto

Documento Allegato facsimile DOMANDA DI ACCESSO - Rete - Ambito 1 Versione pdf dell'atto

Documento Allegato facsimile DOMANDA DI ACCESSO - soggetto singolo ambito 1 Versione pdf dell'atto

Documento Allegato Allegato 2b -Ambito 2 - aggregazioni - Nuovi prodotti e servizi per il turismo culturale Versione pdf dell'atto

Documento Allegato Allegato 2b -Ambito 2 - Rete contratto - Nuovi prodotti e servizi per il turismo culturale Versione pdf dell'atto

Documento Allegato Allegato 2b -Ambito 2 -Nuovi prodotti e servizi per il turismo culturale Versione pdf dell'atto

Documento Allegato facsimile  DOMANDA DI ACCESSO - Aggregazione Ambito 2 Versione pdf dell'atto

Documento Allegato facsimile  DOMANDA DI ACCESSO - rete - Ambito 2 Versione pdf dell'atto

Documento Allegato facsimile  MODULO DI DOMANDA DI ACCESSO - soggetto singolo ambito 2 Versione pdf dell'atto

Documento Allegato Allegato 3 - Dichiarazione Certificato Camerale Bando Cultura Versione pdf dell'atto

Documento Allegato Allegato 4 Regolarità Contributiva Versione pdf dell'atto

Documento Allegato Allegato 5 -Sistema produttivo della Cultura_ Versione pdf dell'atto

 
Registrati
Contatti
Help Desk: Da Lunedì al Venerdì (09:00-17:00)
Tel. 081 230 16 910
EMAIL
News del portale

  Notizie

  FAQ

​Possono presentare domanda di agevolazione le Micro, Piccole o Medie Imprese (MPMI), i
Consorzi o le Società Consortili di imprese, classificabili come Micro, Piccole e Medie Imprese
(MPMI), le Reti di Micro, Piccole e Medie Imprese (MPMI), che operano nella sfera del patrimonio
culturale storico e artistico, delle produzioni dei contenuti culturali, della cultura materiale e delle
attività correlate, secondo le specifiche di cui all’Avviso (artt. 4.1 e 5.1).
Possono, altresì, richiedere le agevolazioni coloro che esercitano un’attività di lavoro autonomo
disciplinata dal titolo III del libro quinto del codice civile, nonché le persone fisiche che intendono
costituire una impresa purché entro il termine perentorio di 45 giorni dalla ricezione della
comunicazione di ammissione alle agevolazioni.
I Beneficiari devono avere l'unità operativa in cui si realizza il progetto imprenditoriale in Campania. Qualora all’atto della presentazione della domanda il richiedente non abbia l’unità
operativa sul territorio della Regione Campania, l’apertura della stessa deve avvenire ed essere
comunicata e documentata all’Amministrazione regionale al momento del pagamento della prima
quota del contributo.

​Si considera impresa qualsiasi entità che eserciti un'attività economica, indipendentemente
dalla sua forma giuridica. In particolare sono considerate tali le entità che esercitano un'attività
artigianale o altre attività a titolo individuale o familiare, le società di persone o le associazioni che esercitano regolarmente un'attività economica, inclusa un’impresa agricola.
In ogni caso sono ammissibili gli interventi che soddisfano le condizioni di ammissibilità previste
dall’Avviso agli artt. 4 e 5.

​DOMANDA
Possono, altresì, accedere alle agevolazioni del presente Ambito:
a) i Consorzi o le Società Consortili di imprese, classificabili come Micro, Piccole e Medie
Imprese (MPMI), ai sensi dell'Allegato I del Regolamento (UE) n. 651/2014;
b) le Reti di Micro, Piccole e Medie Imprese (MPMI), per come classificate nell'Allegato I del
Regolamento (UE) n. 651/2014, che intendano realizzare un progetto di rete.
Cosa esprime l'avverbio 'altresì'?
Si vuole dire che possono partecipare comunque, oppure queste società devono rispettare i codici
Ateco prescritti (per l'Ambito 1 ) e operare nei settori prescritti (per l'ambito 2)
L'operare con codice ATECO indicato in un caso, e svolgere attività nel settore specifico per l'altro,
rappresentano delle fattispecie premianti nel punteggio o sono requisiti "si ne qua non" di
partecipazione?


RISPOSTA
I Consorzi o le Società Consortili di imprese, classificabili come Micro, Piccole e Medie
Imprese (MPMI), ai sensi dell'Allegato I del Regolamento (UE) n. 651/2014; le Reti di Micro,
Piccole e Medie Imprese (MPMI), come classificate nell'Allegato I del Regolamento (UE) n.
651/2014, che intendano realizzare un progetto di rete, devono in ogni caso appartenere ai settori
di attività relativi ai codici Ateco indicati all’art. 4.1 dell’Avviso relativamente all’ambito I, ed
analogamente appartenere ai settori di attività indicati all’art. 5.1 dell’Avviso per l’ambito II.
In ogni caso il possesso del codice Ateco per l’ambito I o del settore per l’ambito II rappresenta
requisito di ammissibilità, così come indicato all’art. 4.2 lettera j dell’Avviso per l’ambito I e all’art.
5.2 lettera g per l’ambito II.

​DOMANDA
In merito alla Classificazione ICNPO (International Classification of Nonprofit Organizations)
Ambito 1 Settore 01 Cultura, Sport e ricreazione 1 - Attività culturali e artistiche
Ambito 1 Settore 01 Cultura, Sport e ricreazione 3 - Attività ricreative e di socializzazione si potrebbe sapere con precisione quali sono le attività che rientrano in tale classificazione?


RISPOSTA
Per le imprese del terzo settore si fa riferimento a quanto indicato dalla Gazzetta Ufficiale n.
174 del 27/07/2016, titolo IV (ICNPO).

In questo elenco sono visibili le ultime 2 FAQ
Vai all' elenco completo delle FAQ