Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale

Bando

Aiuti per il ripristino del potenziale produttivo danneggiato dagli eventi calamitosi del 14-20 ottobre 2015

 Linea di intervento A: rivolta alle Grandi e Medie Imprese


Al fine di consentire la ripresa delle attività delle imprese danneggiate dagli eventi calamitosi del 14-20 ottobre 2015, la Regione Campania ha programmato risorse per le iniziative di urgente ripristino delle strutture produttive e per gli investimenti destinati ad incentivare e sostenere la riduzione di impatti negativi sull'ambiente.

La linea di intervento A dispone di una dotazione finanziaria programmata di 10 Meuro euro ed in particolare:

  • 5 Meuro a valere sul POC 2014/2020 - Linea di Azione "Attività produttive"- Azione operativa "Sostegno alle imprese di maggiori dimensioni e alle imprese attive nei settori di eccellenza (aerospaziale, automotive, agroalimentare, abbigliamento), attraverso incentivi diretti, offerta di servizi, strumenti finanziari e incentivi fiscali";

  • 5 Meuro a valere sugli stanziamenti del Fondo di Sviluppo e Coesione 2014/2020,  finalizzati, nell'ambito del "Patto per lo Sviluppo della Regione Campania", agli interventi coerenti ricadenti nel settore prioritario Sviluppo Economico e produttivo.

Il contributo in conto capitale è concesso a fondo perduto, nella forma di sovvenzione, in misura percentuale rispetto al valore dei danni subiti, tenuto conto dei limiti di spesa e delle risorse disponibili come specificato negli articoli successivi.

L'Avviso, pubblicato sul BURC n.° 83 del 7/12/2016 disciplina i criteri, le condizioni e le modalità per la concessione di tali contributi.

Come descritto nell'avviso le Medie imprese possono presentare sia una domanda di contributo nell'ambito della Linea di Intervento A che una domanda sulla Linea di intervento C (investimenti destinati ad incentivare e sostenere la riduzione di impatti negativi sull'ambiente).

 
Registrati
Contatti
Help Desk: Da Lunedì al Venerdì (09:00-17:00)
Tel. 081 230 16 660
PEC: Casella Certificata
News del portale

  Notizie

  FAQ

​Il costo dei mezzi di trasporto su strada può essere inserito nella quantizzazione del danno complessivo ricevuto dall'evento calamitoso, ma non nel piano di ripristino per il computo del contributo.

​In questo caso, la dichiarazione sostitutiva di cui al comma 6 dell'art. 10 diventa obbligatoria. La stessa, inoltre, deve essere comprovata da idonea documentazione.

Il bando non lo prescrive (Art. 10 comma 7 – Accertamento e criteri per la determinazione del danno).